Impianti Allarme

Sistemi di allarme


I sistemi di allarme sono composti da tre parti:

 

1. CENTRALE ELETTRONICA
La sua funzione è di gestire le informazioni prodotte dai rivelatori ed attivare i vari dispositivi avvisatori e di dissuasione, una centrale di allarme può analizzare diversi tipi di informazioni: allarme, sabotaggio e guasto. La segnalazione di allarme è l' informazione che viene prodotta da un rivelatore quando questo rileva una situazione di pericolo. La segnalazione di sabotaggio viene prodotta dal rivelatore a seguito del verificarsi di una condizione di funzionamento tesa ad eluderlo, ad esempio in caso di apertura del suo involucro, in caso di spostamento dalla sua posizione di installazione, oppure a seguito di un mascheramento o di un accecamento. L' informazione di guasto invece, viene prodotta a seguito di una autodiagnosi del rivelatore per mettere in evidenza una anomalia del funzionamento, dovuta ad esempio da un' eccessiva temperatura di esercizio oppure da una insufficiente tensione di alimentazione.


2. SENSORI
Sono i dispositivi elettronici che rilevano la presenza dell’intruso nella proprietà. La tipologia dei sensori varia in funzione degli ambienti da proteggere:
- Sensori a infrarossi passivi
- Sensori a microonde
- Sensori a doppia tecnologia
- Sensori perimetrali di varie tipologie


Volumetrici interni 

Il Volumetrico per interni segnala un'eventuale intrusione negli ambienti coperti da segnale

 

Volumetrici esterni
Il Volumetrico per esterni blocca sul nascere la volontà di intrusione. Questi sistemi impediscono il solo avvicinamento all'area protetta.
Adatti soprattutto alla protezione di edifici isolati come case, ville, capannoni industriali, eventualmente circondati da terreni e giardini di proprietà.
Il vantaggio che questo tipo di protezione offre è quello di salvaguardare soprattutto l'incolumità fisica e psicologica degli abitanti della zona protetta in quanto questi dispositivi entrano in funzione quando l'intruso è ancora all'esterno delle mura domestiche.

 

Perimetrali interni
Contatti magnetici, fanno scattare l'allarme all'allontanamento delle due parti di cui sono composti. Barriere ad infrarossi che generano l'allarme quando vengono attraversati.

Infrarossi a tenda, costituiti da un raggio piatto il quale forma una sorta di muro invisibile, il cui attraversamento dà luogo all'allarme. Grazie a questi sistemi è permessa tutta la libertà di movimento all’interno della casa.

Sensore a raggi infrarossi passivi a tenda
Un sensore a raggi infrarossi passivi in grado di creare una barriera di produzione "a tenda" utile per porte e finestre ovunque sia necessario rilevare un movimento.

Sensore elettrico a filo per tapparelle
Protegge tapparelle avvolgibili e serrande dai tentativi di sollevamento, strappo e sfondamento.

Perimetrali esterni
La certezza di avere un muro impenetrabile nei punti più sensibili della tua casa, gli impianti di allarme perimetrali per esterni sono essenziali per determinare una barriera protettiva che delimita la sola area interessata.

 


3. SIRENE E AVVISATORI TELEFONICI.

In caso di allarme la centralina mette in atto le azioni per cui è stata programmata (ad esempio: far suonare sirene, avvisatori telefonici: dispositivi che segnalano la situazione di allarme in corso.

I sistemi di sicurezza possono essere con filo e/o senza filo.

 

 

4. TIPOLOGIA IMPIANTO

IMPIANTI DI ALLARME SENZA FILO:

L’installazione avviene senza interventi sulla muratura e senza posa di cavi per collegare le tre parti dell’impianto di allarme. Il collegamento avviene attraverso onde radio, completamente innocue per la salute delle persone.
E’ ideale per essere installato in immobili già abitati, dove si richiede l’intervento meno invasivo possibile per evitare rotture dei muri e il ripristino degli stess, la tinteggiatura e tutti i danni conseguenti alla posa in opera dei fili.

 

IMPIANTI DI ALLARME CON FILO
Tutte le varie parti del sistema di allarme sono collegate da cavi elettrici. Questo sistema è particolarmente consigliato in fase di costruzione dell’immobile, creandone già la predisposizione.
In ogni caso è possibile installare un impianto di allarme con fili anche su immobili abitati verificando i percorsi più adatti.

 

IMPIANTI DI ALLARME “MISTI”
Si possono inoltre installare dei sistemi di allarme "misti" con e senza filo. Le due tecnologie sono collegate tramite ricevitori, in modo da permettere la diversa installazione a seconda dell’ambiente da proteggere. Nella parte dell’immobile dove si può intervenire sulla muratura persisterà il sistema di allarme classico con filo, dove la muratura non permette il filo si completerà l’impianto con il sistema radio.

 

paradox     rilevatore-paradox-p


 
 
 
 
AUTOMAZIONE CANCELLI IMPIANTI ALLARME SISTEMI DI ILLUMINAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA
 
 
 
 
IMPIANTI ANTINCENDIO IMPIANTI ELETTRICI IMPIANTI TV SAT IMPIANTI CITOFONICI

In base alle normative Europee vigenti il nostro sito utilizza i cookie per distinguerti dagli altri utenti. Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che viene salvato sul tuo dispositivo. I cookie possono ottenere informazioni su di te, sul tuo computer e sull'uso che fai del sito e in generale di internet. Per per approfondire potete leggere la nostra Cookie Law. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Law.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information